Come illuminare l’ingresso di casa? Quando si tratta di illuminazione degli interni il tema si fa difficile.

Spesso se ci si trova a dover arredare parti di casa poco definite, come ad esempio l’ingresso, si va velocemente in crisi.

Illuminare l'ingresso
In questo mio progetto l’ingresso si trova direttamente nel living

 

Abbiamo già visto come arredare l’ingresso. Vediamo invece assieme qualche strategia illuminarlo con stile!

Arredare l’ingresso di casa: le migliori idee moderne di interior design

 

Prima di tutto ci sono alcune regole importanti da rispettare.

Illuminare l'ingresso

Considera la posizione del tuo ingresso

Quale concept di arredo stai proponendo? Si tratta di un ambiente unico, di un corridoio, c’è un piccolo disimpegno oppure l’ingresso apre direttamente nel living? Le cose possono cambiare di molto.

Di sicuro se l’ingresso è in un open space l’illuminazione dovrà armonizzarsi con il resto dell’arredamento scelto per il living.

Illuminare l'ingresso

Valuta lo spazio effettivo a tua disposizione

Per identificare di quale luce hai bisogno devi capire la giusta posizione per illuminare i corretti arredi.

Se non hai idea di quali arredi hai bisogno, beh, allora devi fartela al più presto!

Illuminare l'ingresso

Includi almeno due livelli di illuminazione

Oltre all’illuminazione diffusa con faretti e linee di luce, è consigliabile anche aggiungere un’illuminazione diretta con sospensioni o luci da tavolo. La progettazione della luce è molto importante e serve per creare il corretto mood soprattutto se l’ingresso è buio o cieco.

Illuminare l'ingresso
In questo mio progetto la luce diffusa permette di scoprire progressivamente l’ambiente

Scegli la giusta temperatura colore

La temperatura colore ha il potere di influenzare il look e la percezione di un interno. Se vuoi realizzare un ambiente intimo e raccolto, usa luci naturali o calde, fino a 3000k.

Se vuoi creare un ambiente energico e più freddo, usa temperature di colore superiori a 3000k. Attenzione a non iper-illuminare. Il risultato potrà essere spiacevole e troppo forte, causando una sensazione di disagio.

Illuminare l'ingresso

Scegli corpi illuminanti interessanti

Per illuminare l’ingresso al top devi unire la funzionalità all’estetica. Comfort e bellezza sono le due parole chiave che è sempre bene tener presente.

A mio parere l’ingresso deve essere il biglietto da visita dell’interno. Per questo deve sembrare elegante e sofisticato rimanendo sempre versatile.

Quando scegli le luci per il tuo interno non acquistare corpi illuminanti che non ti comunicano niente o che sai già che non aggiungeranno valore all’ambiente.

Preferisci, ad esempio, una sospensione metallica, color bronzo o oro, oppure una combinazione di più colori o di più diametri se vuoi creare un look straordinario.

Illuminare l'ingresso

Illuminare l’ingresso con luci artificiali: le strategie

Le luci che non dovrebbero mai mancare sono di 3 tipi:

  • Naturale, definita da aperture e finestre
  • Diffusa, con faretti e tagli di luce
  • Di accento, con sospensioni o spot diretti a creare una qualche scenografia che evidenzi un elemento di arredo

In generale, per creare un buon effetto di luce bisognerebbe utilizzare un controsoffitto, in modo da portare la luce dove si vuole.

Questo perché nell’ingresso o corridoio che sia è previsto un punto luce a centro stanza che non rende l’effetto un gran che eccellente.

Quando non si può, per questioni di budget o scelte personali, cerca di compensare con una strategia di luci a grappolo o a binario. Di sicuro una controsoffittatura riesce a dare più soddisfazioni.

Illuminare l'ingresso

Vediamo di approfondire qualche caso pratico:

Ingresso piccolo, buio o con elementi alti

In questo caso io unisco sempre un elemento di luce diffusa con un elemento puntuale. Se l’ingresso è buio o nascosto va valorizzato nel miglior modo possibile.

Amo molto anche i tagli di luce perimetrale, soprattutto quando evidenziano una parete elaborata, colorata o con qualche arredo particolare.
Ti consiglio di progettare il tuo ingresso a tavolino prima di realizzarlo. Non vorrai mica trovarti ad improvvisare i cartongessi o i punti luce in cantiere davanti all’elettricista che ti guarda in cagnesco!

L’illuminazione andrebbe sempre studiata, se vuoi un effetto wow.

Illuminare l'ingresso
In questo mio progetto ci sono vari livelli di illuminazione

In questo mio progetto (foto in alto) ho inserito un taglio di luce lungo la parete sinistra, una sospensione sull’arredo sospeso e dei semplici faretti per illuminare in modo diffuso l’ambiente.

Spesso è interessante inserire dei corpi illuminanti ad incasso che seguano il percorso del corridoio, per denunciare un percorso e guidare l’occhio verso prospettive più lontane, non concentrandosi sul dettaglio troppo vicino.

Ingresso grande oppure ingresso in open space

Se l’ingresso è una vera e propria stanza o se apre direttamente nell’open space puoi arredarlo in modo interessante conciliando le stesse luci del living o progettando un’illuminazione completa.

Se hai davvero molto spazio puoi aggiungere applique o piantane di design. In genere specchi e consolle sono sempre ben graditi e realizzano un ambiente chic.

 

Illuminare l'ingresso
In questo mio progetto l’ingresso è molto vicino alla cappottiera e ho preferito creare un elemento attraente luminoso laterale

 

 

Illuminare l'ingresso
In questo mio progetto realizzato l’illuminazione dell’ingresso si integra con quella del living

Illuminare un ingresso chic

Che tu sia più minimalista o che ti piaccia più il classico contemporaneo, è sempre bene unire l’illuminazione all’arredo chic. Non solo con le luci si definisce un interno.
Per questo serve progettare l’angolo ingresso con un accento di eleganza in più prevedendo qualche contenitore o elemento che attragga l’attenzione.

Concentrati su un punto di vista interessante e lavora per realizzare una scenografia non banale.

L’errore più comune è acquistare un mobiletto qualsiasi ed inserirlo all’ingresso senza sapere nemmeno il perché.

Lasciati ispirare!

Illuminare l'ingresso

 

 

 

 


Gaia Miacola
Gaia Miacola

Architetto + Designer, Specializzata in Visual Design e Progettazione di Interni. Ho affiancato diversi studi di architettura e design, sia nazionali che internazionali, progettando per lo più Interiors e Residenze di grande pregio.