Come disporre i quadri in un ambiente contemporaneo? Capita spesso di acquistare o di avere in dotazione quadri moderni o cornici piene di foto. Come disporli nel nel migliore dei modi per evitare di incasinare la parete o sbagliare completamente posizione?

Come disporre i quadri

 

 

Innanzitutto bisogna considerare le dimensioni della parete in cui disporlo e le dimensioni del quadro stesso.

Le tendenze di arredo contemporaneo con i quadri parlano chiaro: o si utilizza un quadro grande, dalle dimensioni esagerate, ad esempio di più di un metro e mezzo di base, da centrare alla parete, oppure si utilizzano più quadri da comporre uno accanto all’altro per riempire il muro.

 

Come disporre i quadri

Quadri dalle dimensioni medie possono essere accoppiati o possono creare un trittico; l’importante è rispettare il cromatismo dei due/tre elementi pittorici per creare una parete omogenea.

Un quadro di grandi dimensioni in sala da pranzo

 

Inserire un quadro di grandi dimensioni al centro della parete è molto semplice. Basta calcolare la mezzeria del muro e appendere il centro del quadro in corrispondenza del centro della parete.

Come disporre i quadri

 

Se sotto il quadro è presente un divano o un mobile come ad esempio una madia, anch’esso sarà centrato alla parete per evitare disallineamenti.

In sala da pranzo è parecchio elegante utilizzare questa strategia per dare all’ambiente la giusta importanza, senza esagerare con combinazioni di elementi troppo piccoli.

 

Come disporre i quadri

 

Se una parete è particolarmente grande, basta aumentare le dimensioni del quadro!

Oppure decidere di inserirne due o tre.

 

Come disporre i quadri

 

Il problema principale sta nel trovare il quadro giusto!

 

 

Online è difficile trovare quadri di grandi dimensioni da posizionare all’interno di casa. Su Etsy Shop, ad esempio, ci sono stampe e riproduzioni in grande formato dal design accattivante.

In alternativa puoi contattare artisti e pittori contemporanei e acquistare da loro quadri o stampe che possano adattarsi al tuo ambiente.

 

Come disporre i quadri

 

Le composizioni di più quadri richiedono uno sforzo concettuale più elaborato, per riuscire a creare un layout perfetto. 

Come disporre i quadri

Come disporre i quadri

Come disporre i quadri

Il segreto per una giusta composizione

 

Il segreto per una bella composizione è il colore.

Inutile accanirsi con quadri e stampe di dubbi colori. Inutile inserire quadri gialli e rossi con un arredamento total look in legno.

Come disporre i quadri

 

Il colore gioca un ruolo fondamentale per un abbinamento perfetto. Il quadro va abbinato con un complemento, un arredo, un mobile particolare. E più quadri vanno abbinati tra di loro.

Non ha senso inserire un astratto, un ritratto, un acquerello paesaggistico e una foto dei bimbi al mare.

Come disporre i quadri

 

Minimalismo e rigore nella decorazione è la chiave per un interno che funziona.

 

A proposito di fotografie, qui devo sottolineare un errore comune.

Le foto portano con sé mille colori e cromatismi differenti, difficili da abbinare. Direi di relegare le foto iper-colorate alle camerette e non inserirle mai nel living o in cucina!

 

Come disporre i quadri

 

Oppure, se vuoi realizzare un composit di ritratti, stampali in bianco e nero.

 

Come disporre i quadri

 

Come disporre i quadri

 

Come disporre i quadri in cucina?

In cucina vale la pena inserire quadri di dimensioni leggermente inferiori, abbinati tra loro.

 

Come disporre i quadri in cucina

 

Ti consiglio di cercare un tema: ad esempio, ricette, frasi motivazionali, viaggi, fiori, poster anni ’50 o astratti, per avere un mood omogeneo ed integrato, diciamo.

 

Come disporre i quadri

Anche qui devi avere a disposizione una parete libera e, se non fosse molto grande, puoi utilizzare quadri in serie più piccolini.

Le cornici contemporanee sono sempre molto minimaliste. Quindi non preoccuparti dei bordi: scegli quelli più sottili in commercio, di qualsiasi colore.

 

Come disporre i quadri

Attenzione alla giusta collocazione dei quadri: in genere la cucina è sempre un ambiente “pieno”, per cui puoi avvicinarti al tavolo da pranzo o coprire una parete particolarmente spoglia.

Come disporre i quadri

 

Con un layout a spigolo puoi progettare i quadri anche per due pareti adiacenti.

 

 

Come disporre i quadri in camera da letto?

In camera da letto un quadro in testata è d’obbligo, se non vuoi utilizzare una carta da parati oppure una testiera del letto alta.

 

Come disporre i quadri

Anche qui, attenzione ai soggetti! Il mood deve essere soft e rilassante: i colori devono adattarsi all’arredo e non creare un ostacolo allo stile della stanza.

Spesso uso astratti piuttosto grandi per completare l’arredo. Oppure quadri che parlano di musica, di paesaggi o tele monocolore.

Non è indispensabile che il quadro abbia una raffigurazione definita. Anche una tela di un colore unico può essere perfetta per migliorare un ambiente, tono su tono.

 

Come disporre i quadri

Come disporre i quadri

 

Come disporre i quadri

 

 

Quadri in bagno: sì o no?

 

Semplicemente sì! Pochissimi li usano, io li adoro. Ovviamente non puoi pensare di inserire quadri su una parete piastrellata.

Per questo puoi usarli quando il rivestimento è a 120cm di altezza oppure se non c’è affatto grés sulle pareti.

 

Come disporre i quadri in bagno

 

Si tratta di inserire quadri di dimensioni medie che riempiono una parete piuttosto spoglia. Come soggetti puoi utilizzare temi di acqua, piante, frasi motivazionali oppure antiche pitture preraffaellite raffiguranti vestali al bagno.

Come disporre i quadri in bagno

 

Come disporre i quadri in un corridoio

 

Anche nel corridoio i quadri sono un ottimo stratagemma per riempire una parete molto vuota, magari stretta e lunga.

I quadri possono essere appesi o semplicemente appoggiati a piccole mensole. Questa, ad esempio, è una tattica per spostarli e intercambiarli con facilità, senza “bucherellare” il muro con i chiodi.

 

Come disporre i quadri in un corridoio

 

Anche in questo caso, a meno che tu non sia un collezionista d’arte, ti conviene utilizzare soggetti simili, per dare l’idea che sia un ambiente progettato.

Un’idea per un corridoio lungo potrebbe essere sfruttare delle nuances di colore e creare un wall che da un tono viri ad un altro.

 

 

Come disporre i quadri

 

In linea generale, utilizzare soggetti in bianco e nero è sempre comodo per chi non sa abbinare bene i colori. Le foto o le stampe in bianco e nero si adattano bene con tutto, sono versatili e non necessitano di molto sforzo.

 

Come disporre i quadri

 

 

 

 

Cornici vuote per evitare i mille colori!

 

Un altro trucchetto se si vogliono inserire quadri su una pittura colorata o una carta da parati sta nel sovrapporre cornici vuote sulla parete.

Si tratta di uno stratagemma interessante e low cost per riempire una parete senza scervellarti a scegliere il soggetto (o il colore) migliore.

Lasciati ispirare!

 

Come disporre i quadri

 

 

 

Potrebbe anche interessarti questo articolo:

Dipingere la camera da letto 5 coppie di colori che funzionano sempre

 

Photo credit: Pinterest

 

Trasforma la tua casa in un ambiente da sogno!

La tua casa è pura emozione.
Ristrutturare o cambiare l’arredamento interno non può più essere un tentativo alla cieca.

Grazie alla mia professionalità da architetto e ai render fotorealistici tridimensionali potrai vedere il risultato prima ancora dell’inizio dei lavori.

TRASFORMA LA TUA CASA IN UN AMBIENTE DA SOGNO >> SCOPRI COME


Gaia Miacola
Gaia Miacola

Architetto + Designer, Specializzata in Visual Design e Progettazione di Interni. Ho affiancato diversi studi di architettura e design, sia nazionali che internazionali, progettando per lo più Interiors e Residenze di grande pregio.

Domande? Lascia un commento.
Rispondo sempre di persona appena posso!

    Risposta a "Come disporre i quadri in un ambiente contemporaneo? Copia i look!"

    • Martina

      Grazie a te, posso finalmente realizzare una vera e propria galleria a parete!

Domande? Lascia un commento!