Marmo in bagno: come sceglierlo e abbinarlo

by Gaia Miacola

L’attuale popolarità del marmo in bagno deriva da una associazione immediata di idee con la raffinatezza, l’eleganza e il lusso. Basti pensare alle spa a cinque stelle e ai mega hotel con bagno privato, oppure ai bagni delle grandi dimore storiche di qualche anno fa.

Il marmo “vero” è e rimane un materiale di super lusso. Molto più spesso oggi troviamo in commercio lastre di grés “effetto marmo”, di diverse dimensioni e colori, che lo imitano realisticamente nel design e nelle venature. Sono sicuramente più economiche e garantiscono una maggiore funzionalità e praticità in ogni ambiente, sia a pavimento che a rivestimento.

Il marmo vero è comunque molto resistente, aggiunge sempre valore alla tua casa e funziona con diverse combinazioni di colori.

Classico ed elegante, è uno dei materiali preferiti per gli interni del bagno contemporaneo o classico contemporaneo.

Scegliere il marmo in bagno

Come scegliere e abbinare il marmo in bagno?

Scegliere il marmo in bagno

Ho scelto per questo post le 5 combinazioni che preferisco, al fine di fornirti tutta l’ispirazione di cui hai bisogno.

Ti consiglio di partire sempre da una palette colori che ti piace. Cioè decidi a monte se il tuo bagno sarà chiaro, scuro, caldo, freddo o colorato.

Ti dico subito che il marmo va ben dosato, soprattutto se ha fondo chiaro con venature grigie o nere.
Sì, infatti l'”effetto lapide del cimitero” è dietro l’angolo! Ad esempio, se il tuo marmo è uno statuario o un apuano, cerca di riscaldarlo con accessori, sanitari, mobili o pitture dai colori caldi oppure con delle tinte forti (es. blu o verde).

Entriamo però nel vivo degli abbinamenti!

Combinazione 1: marmo e… altro marmo

Scegliere il marmo in bagno

Un total look in marmo è di grande eleganza in bagno, a patto che tu sia abile ad abbinarli assieme!

Un suggerimento: se hai scelto un grés effetto marmo, spulcia sui cataloghi dell’azienda di riferimento e guarda come viene matchato nelle foto; oppure scegli due tonalità dello stesso marmo della stessa azienda, come in questo progetto.

Non è detto che un bagno piccolo non possa essere rivestito in marmo, anzi!

Non ci sono limiti, né per l’uso delle tonalità scure che per quelle chiare.

Puoi anche utilizzare un marmo identico per tutto il bagno, come in questi altri progetti:

Scegliere il marmo in bagno Scegliere il marmo in bagno

In queste situazioni puoi usare un colore a piacimento per il mobile lavabo, al fine di interrompere il monocromatismo e creare una combinazione di grande effetto.

Distingui bene le sfumature di colore delle piastrelle e decidi se contrastare (es. sfumature fredde > arredo caldo) oppure assecondarle (es. sfumature calde > colore mobile caldo).

Una scelta easy per chi ha piastrelle grigio chiaro con sfumature blu o grigie è di optare per una tonalità chiara di pareti con mobili blu o grigi, soprattutto se si ha un parquet a pavimento. L’alternanza caldo – freddo in arredo è una strategia che funziona sempre.

Un tocco di metallo caldo, nelle luci o nei complementi, rende il look davvero perfetto!  Rubinetterie color ottone o oro francese, un mobile lavabo con maniglie dorate o specchi con bordo dorato a parete daranno più profondità alle tue piastrelle di marmo e aggiungeranno un tocco di stravaganza al tuo bagno.

Combinazione 2: marmo e legno

Scegliere il marmo in bagno

Per rimanere in tema, l’abbinamento marmo + legno è super elegante. Un po’ perché aggiunge calore, un po’ perché permette di usare praticamente qualsiasi tipo e colore di marmo e di legno, senza (quasi mai) sbagliare.

Il look&feel che si genera è davvero grandioso, quindi è una combinazione che assomiglia ad un’assicurazione sulla vita!

Scegliere il marmo in bagno

Io uso spesso questo mix, sia per ambienti classici contemporanei che per situazioni moderne.

Scegliere il marmo in bagno

Super bello anche quando c’è un pavimento in legno. Si scongiura subito l’effetto lapide e il tutto funziona molto armoniosamente anche con un solo tipo di marmo.

Per il lavabo si può osare con un altro colore per il marmo oppure con un colore neutro, unito ad una bacinella bianca.

Combinazione 3: marmo e colore

Scegliere il marmo in bagno

Una combinazione che piace ai più giovani è l’unione del marmo con il colore.

Non è detto infatti che un rivestimento in marmo sia da posare dappertutto! Puoi facilmente interromperlo e abbinare le piastrelle di marmo sulle pareti del tuo bagno con una ceramica colorata a pavimento, oppure con una tinteggiatura particolare sui muri che non serve rivestire.

La bellezza del marmo è che si tratta di un materiale naturale glam che aggiunge un tocco di lusso e accenti di classe superiore ovunque sia necessario.

Scegliere il marmo in bagno

Se vuoi osare ulteriormente, abbina anche i sanitari al colore che scegli per il mobile o per le pareti! Per un bagno ospiti o ragazzi, ad esempio, si tratta di un look davvero originale e divertente!

Combinazione 4: marmo e carta da parati

Scegliere il marmo in bagno

Ultimamente la carta da parati in bagno sta avendo un grandissimo utilizzo. Può capitare quindi che si debba abbinare ad un pavimento o rivestimento in marmo. Bene, niente panico!

Dove devi porre la tua attenzione nella scelta è a non far entrare in conflitto i due elementi decorativi. Meglio dunque se i toni rimangono leggeri, senza sovrapporsi tra loro.

Ovviamente fai in modo che l’elemento più decorato (la carta o il marmo) sia nei punti di accento del bagno, tanto da evidenziare una vasca freestanding o una doccia di design.

A livello di mix colori tutto è possibile. Ovviamente gestisci gli abbinamenti con parsimonia per non sforare nel caos visivo da cui è difficile uscire.

Combinazione 5: marmo special edition “a macchia aperta”

Scegliere il marmo in bagno

Il marmo è lussuoso, senza tempo e sicuramente aggiunge valore alla tua casa. I bagni in marmo garantiscono un aspetto elegante pur resistendo alla prova del tempo.

I marmi venati, quando sono da sfondo a particolari elementi come vasche a uovo o lavabi freestanding, possono essere scelti in modo da creare delle composizioni ad elevato carattere decorativo, come quelle “a macchia aperta“.

La macchia aperta necessita di una selezione delle lastre dallo stesso blocco, in modo che, una volta “aperte” e tagliate, presentino il classico disegno a “specchio”. Questo tipo di soluzione richiede un particolare lavoro di preposatura e marcatura delle lastre per far si che le venature s’incontrino.
Con il grés è molto più semplice, dal momento che si tratta di materiale stampato e quindi facilmente reperibile.

Scegliere il marmo in bagno

Scegliere il marmo in bagno

Come vedi, questo tipo di decorazione è particolarmente indicato per evidenziare una doccia, una vasca o una parete di accento, che può essere l’unica rivestita in marmo oppure abbinarsi ad altri materiali. C’è davvero tanto da inventare con un rivestimento di questo tipo!

Grazie alla sua versatilità, il marmo in bagno può andare dal monocromo al minimalismo, dall’ornamentale al contemporaneo, creare un senso di eleganza e lusso e dare a qualsiasi bagno un aspetto ricercato. L’ampia varietà di colori e venature rende le lastre in marmo o effetto un’opzione versatile per il tuo bagno.

Lasciati ispirare!

Scegliere il marmo in bagno

Scegliere il marmo in bagno

Articolo correlati

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più