Una libreria in un ambiente interno ha tantissime funzioni: può dividere, unire, diventare un pezzo di stile, creare un nuovo ambiente, cambiare il look di uno spazio. Arredare con una libreria è divertente e poliedrico!

 

Una libreria, soprattutto se grande, è una vera e propria esigenza. Aperta o chiusa può essere un modo per stravolgere il concetto di muro divisorio e diventare un elemento di arredo senza pari.

Chi di noi non ha molti libri? Il libro è sempre stato (e sempre sarà) un oggetto presente in quantità nelle nostre case.

 

Arredare con una libreria

Esistono dei libri di arredo, lo sapevi?

 

Sono libri dalle copertine super cool, minimaliste, belli da tenere in evidenza e perfetti per collezione. Sono per lo più libri di design, moda, arte. Grandi formati e grandi copertine, per un look davvero unico.

Libri di design possono essere uniti a libri di narrativa e oggetti anch’essi di design. Assolutamente NO a libri fotocopiati, faldoni, bollette, dispense dell’università!

 

Ecco cosa succede quando hai una casa senza una libreria:

 

Arredare con una libreria

 

In realtà accumulare libri dovunque è stato persino di tendenza nelle case boho chic degli anni ’90. Ora un po’ meno.

 

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria moderna

 

Una libreria può assumere diverse forme e dare un ritmo ad un interno senza qualità. Ha un carattere fortemente architettonico ed evocativo, in grado di plasmare lo spazio con differenti moduli e composizioni.

Può essere bianca, in legno o iper colorata, a seconda dei tuoi gusti e dell’ambiente in cui è inserita. Non ci sono limiti da questo punto di vista.

Arredare con una libreria

 

Più alta o più bassa, può cambiare la percezione della camera, che apparirà slanciata o allargata di conseguenza.

Con le librerie arredare è pur sempre un divertimento, e quando sono luminose e a tutta altezza risultano più chic e di atmosfera.

 

Arredare con una libreria

 

Croce e delizia di chi la vive

 

La libreria è per eccellenza un elemento scenografico, fatto apposta per riempire una parete vuota o dividere due spazi ampi.

Ma non a tutti piace. C’è chi guarda alla libreria con un misto di ansia e orrore, pensando sempre al momento in cui dovrà spolverarla e/o liberarla di tutti gli oggetti che irrimediabilmente si finirà per accumulare sopra, senza criterio.

In teoria, infatti, i libri andrebbero sistemati per colore e per argomento.

Arredare con una libreria

 

A chi piacciono, le librerie contemporanee sono alte, altissime. Il loro slancio permette di creare un ambiente completamente super, suscitando ammirazione e un pizzico di invidia.

Se hai una parete vuota puoi progettare una libreria componibile dalle dimensioni esagerate, facendo attenzione ad illuminarla correttamente per scongiurare l’effetto “muro scuro che mi piove addosso”.

 

Arredare con una libreria
Un mio progetto per una libreria enorme in un ambiente salentino con volte a stella

Le 4 regole d’oro per progettare una libreria

 

Composizione: la composizione è qualcosa con cui molti di voi hanno problemi. Indipendentemente da ciò che sistemi sulle diverse mensole, la chiave è assicurarsi che gli oggetti siano in qualche modo collegati tra loro, per colore, stile, tema o una combinazione di tutti e tre. Ricorda, ogni libreria che si rispetti è stata progettata prima.

Stratificazione: non ha senso creare una libreria per inserirci solo libri in verticale, monodimensionali (ossia solo su una fila). Se lo spessore della libreria lo permette, se maggiore di 30cm, assicurati di posizionare in alcune file oggetti uno davanti all’altro. Metti gli oggetti più alti nella parte posteriore e quelli più piccoli davanti. Non aver paura di nascondere parzialmente alcune cose, perché ciò che non puoi vedere da un’angolazione sarai in grado di vederlo da un’altra.

 

Arredare con una libreria

 

Dimensioni e scala: non importa se si tratta di uno scaffale semplice, in una nicchia in cartongesso, oppure di una libreria gigante: è importante trovare il giusto equilibrio. Varia pure le forme, le dimensioni e le altezze di tutti gli articoli, ma cerca di mantenerli sempre in relazione tra loro.

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria
Il mio progetto di una libreria contrastata con retro mensole in calacatta

Come rimodernare una libreria un po’ vecchiotta?

Rimodernare una libreria non è impossibile, anzi.

I tre elementi su cui intervenire sono il design (comprendente forma e colore), l’illuminazione e la modalità in cui sistemare gli oggetti/libri sopra.

La forma non sempre è trasformabile. Ci sono librerie anni ’80 o ’90 in cui intervenire è più oneroso che comprarne una nuova.

Idem per il colore. Se non ti piace, puoi pensare di laccarla. Chiedi un preventivo perché è un’operazione non molto economica.

 

Arredare con una libreria
Libri al contrario e rilaccatura

 

Una libreria può essere anche un pezzo a sé, slegato dal contesto. L’importante è che non faccia a cazzotti con gli altri abbinamenti di colori e materiali. Ad esempio, una libreria in ciliegio con arredi in altri legni.

 

Arredare con una libreria
La giusta illuminazione (calda)

Illuminare una libreria

Questo è un passaggio fondamentale, soprattutto quando parliamo di librerie grandi o altissime.

Hai diverse opzioni, puoi farlo con lucine, lanterne, candele finte senza fiamma, oggetti o libri che si accendono, oppure con LED sottomensola che evidenziano il ritmo delle sue parti.

Per scegliere l’illuminazione perfetta, devi prima sapere che tipo di temperatura di colore e luminosità desideri.

 

Arredare con una libreria
Il mio progetto per una libreria con una scrivania a scomparsa

 

Le luci a LED sono misurate in modo diverso rispetto alle lampadine a incandescenza. Poiché sono più affidabili e possono essere utilizzati in spazi ristretti come le librerie, è importante capire come misurare le differenze tra i due. I LED emettono pochissimo calore, quindi quelli con una buona valutazione dello spazio chiuso funzioneranno meravigliosamente per anni.

Arredare con una libreria
Stesso progetto, ma soluzione con libreria a vista

I giusti lumen per arredare con una libreria

Le lampadine a incandescenza sono misurate in watt, mentre la luminosità di una luce a LED viene misurata in lumen ed è difficile fare un confronto preciso.

Una lampadina normale ad incandescenza da 40 watt equivale a circa 450 lumen; una lampadina tradizionale da 60 watt è molto simile a un LED da 800 lumen.

  • 75 watt = 1.100 lumen
  • 100 watt = 1.600 lumen
  • 150 watt = 2.600 lumen

A meno che tu non stia davvero cercando di mettere in evidenza il contenuto della tua libreria (in un museo forse), non acquistare mai LED che emettono più di 800 lumen.

In genere, i LED a basso lumen sono i migliori per arredare con una libreria.

 

Arredare con una libreria

 

A livello di temperatura di colore, le lampade a LED più fredde (quelle contrassegnate da 5.000-6.500 K) creano un effetto di giornata luminosa in un paesaggio nevoso. Invece quelle più calde (2.700-3.000 K), assomigliano alla fiamma delle candele.

Sebbene questa sia una questione di preferenze, la temperatura di colore che scegli per l’illuminazione della tua libreria dovrebbe fondersi perfettamente con il suo contenuto. I libri scuri rilegati in pelle possono avere un aspetto migliore se sono illuminati con tonalità più calde, mentre oggetti da collezione e altri tesori possono sopportare temperature più fredde.

Io personalmente preferisco un’illuminazione calda.

 

Arredare con una libreria

 

 

Arredare con una libreria: cosa metterci sopra per uno styling perfetto?

Hai diverse scelte:

Libri: ovviamente sono l’elemento numero uno. Vecchi, nuovi, grandi, piccoli, rilegati, tascabili, non importa che aspetto abbiano, sono sempre fantastici. Posiziona alcuni in verticale e altri in orizzontale per creare un certo interesse visivo. Se le copertine non ti fanno impazzire posizionali al contrario! Oppure utilizza dei copri libri fai da te con fogli di giornale o cartoncini monocromatici.

Opere d’arte: le mensole sono luoghi ideali per esporre piccoli pezzi d’arte, come i dipinti o le stampe. A seconda delle dimensioni, puoi metterli davanti ai libri, sopra o appoggiarli contro il retro scaffale e posizionare gli oggetti più piccoli davanti.

 

Arredare con una libreria

 

Oggetti: gli oggetti piccoli possono essere facilmente sovrapposti ai libri per creare profondità e aggiungere un tocco personale. Tieni presente che si vedono meglio quando sono posizionati tra l’altezza della vita e il livello degli occhi. Non metterli mai troppo in alto o troppo in basso. E cerca di evitare di usarne troppi, in quanto i piccoli oggetti tendono ad apparire disordinati quando sono raggruppati insieme.

Scegli con cura quali oggetti aggiungere (no alle piccole bomboniere, all’argenteria o alle collezioni di nani in ceramica!). Arredare con una libreria è divertente e puoi anche cambiare look ogni quanto vuoi!

Scatole: le scatole decorative sono l’accessorio ideale per chi desidera riempire spazi vuoti. Sono disponibili in una grande varietà di colori e materiali, quindi indipendentemente dal tuo stile puoi trovare qualcosa adatto al tuo spazio e minimizzare il disordine. Non aver paura di impilarli o sovrapporre gli elementi.

 

Arredare con una libreria

 

Arredare con una libreria

 

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

 

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

 

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

Arredare con una libreria

 

 

 

Photo credits: miei progetti e Pinterest

 

Trasforma la tua casa in un ambiente da sogno!

La tua casa è pura emozione.
Ristrutturare o cambiare l’arredamento interno non può più essere un tentativo alla cieca.

Grazie alla mia professionalità da architetto e ai render fotorealistici tridimensionali potrai vedere il risultato prima ancora dell’inizio dei lavori.

TRASFORMA LA TUA CASA IN UN AMBIENTE DA SOGNO >> SCOPRI COME


Gaia Miacola
Gaia Miacola

Architetto + Designer, Specializzata in Visual Design e Progettazione di Interni. Ho affiancato diversi studi di architettura e design, sia nazionali che internazionali, progettando per lo più Interiors e Residenze di grande pregio.