Le piante da appartamento sono un modo semplice ed elegante per portare energia nella tua casa e trasformarne l’aspetto.

Sono disponibili in tutti i tipi di forme, dimensioni e fogliame per adattarsi ai tuoi gusti e allo spazio.

 

In molte città, si sa, lo spazio esterno e i giardini sono davvero limitati. Non c’è da meravigliarsi quindi se sempre più gente tende a circondarsi di meravigliose piante da interno per aggiungere vegetazione e naturalità ai propri spazi.

Una cosa è certa: le piante da appartamento fanno bene alla salute, rilasciano ossigeno in casa, controllano l’umidità e purificano l’aria. Un giardino interno può essere il tuo rifugio dal mondo fuori e per molte persone è fonte di grande gioia. Che tu viva in ​​un piccolo appartamento o in una grande casa di campagna, se introduci piante in casa inizierai a notare miglioramenti nella tua salute e nell’umore generale.

Sapere quali tipologie sono indicate per ciascuna camera è fondamentale quando si tratta di styling del verde: il bagno è perfetto per le piante aeree, le cactacee e le felci, poiché l’umidità in eccesso dalla doccia quotidiana le aiuta a prosperare.

 

Se sei abbastanza fortunato da avere un giardino d’inverno o una stanza molto calda, allora riempila di palme, orchidee, piante grasse, banani e cactus perché adoreranno il caldo.

Alla maggior parte degli arbusti domestici non piace però il sole diretto di mezzogiorno, quindi fai attenzione alla giusta posizione! I più grandi killer per le piante di casa sono infatti il troppo caldo e la troppa acqua!

 

 

La giusta posizione

 

È importante studiare preliminarmente la collocazione delle piante in casa: non devi sovraffollare gli spazi perché ogni specie ha bisogno del suo habitat per crescere, ma allo stesso tempo non devi farle sembrare troppo rade o casuali.

Le piante tendono a prosperare quando sono insieme, quindi il mio consiglio è di creare una micro area vegetale composta da vasi e piante di diverse dimensioni e forme. Assicurati però che le piante che scegli siano adatte per quel determinato spazio!

Un modo fondamentale per inserire diverse piante insieme è cercare forme e trame diverse che si completino a vicenda; per esempio, non mettere insieme piante da fiore di diverso tipo, a meno che tu non abbia intenzione di un effetto arcobaleno. È bello scegliere dei toni blu-grigio e dei colori che lavorino armoniosamente insieme.

 

 

Se vuoi intraprendere l’impegno di inserire delle piante da appartamento nei tuoi interni, esamina prima ciascuna delle tue stanze.

Quindi rispondi alle seguenti domande:

  • Quanto spazio ho?
  • Voglio creare uno stile jungle o qualcosa di più minimal?
  • Come è la luce?
  • Ho spazio per appendere, stanza su un armadietto per qualche pentola, o una libreria intera che ha bisogno di fare il jazz con le piante?

 

È importante anche pensare a quali dimensioni le piante si adatteranno meglio.

Le grandi piante hanno bisogno di spazio sufficiente per incoraggiare la loro qualità scultorea e la loro forma architettonica, quindi non ha senso relegarle in un piccolo spazio.
Le grandi piante sono perfette in stili contemporanei, in open space con linee pulite e decorazioni minimaliste.

Tuttavia, se la tua casa è ridotta e piena di personalità, consiglierei di investire in alcune piante più piccole per aggiungere carattere.

Se sei totalmente nuovo e non sai se hai o meno il pollice verde, è una buona idea iniziare con alcune specie di piccole e medie dimensioni a bassa manutenzione.

 

Vediamo ora alcune specie assolutamente da non perdere!

 

Monstera Deliciosa

È anche conosciuta come Pianta del Pane americana e si caratterizza per le sue foglie molto grandi, che riescono a dare un aspetto lussurioso e verdeggiante.

Ha bisogno di molta luce, anche se non di raggi diretti. È difficile sbagliare con una Monstera perché conferisce a qualsiasi spazio un’atmosfera super jungle ed è disponibile in varie dimensioni e variegature. Si può tenere in una fioriera in ceramica chiara, per accentuare il contrasto tra verde intenso e bianco.

 

 

Pothos

È una pianta rampicante molto utilizzata, con foglie a forma di cuore di colore verde vivo con striature chiare.

Ha proprietà disinquinanti ed è molto facile da gestire. Spesso si utilizza in posizioni alte per permettere alle foglie di pendere verso il basso.

 

 

 

Ficus Benjamina

Non richiede eccessive attenzioni e può risultare molto piacevole con le sue foglie di colore verde, lucide e di forma ovale. I rami sono sottili e ricoperti di una chioma folta.

Produce un liquido irritante per gli occhi e può risultare velenoso per i gatti.

 

 

Sanseveria

È una delle piante da appartamento sempreverdi e resistenti. Le foglie sono lunghe e carnose e tendono a crescere velocemente.

Ci sono diverse specie di Sanseveria, tra cui una gigante detta Sanseveria Zeylanica. La sanseveria ama molto il caldo e la luce del sole (ma non diretta), mentre teme il freddo e il gelo.

 

 

Calathea

La Calathea è una pianta di origine tropicale molto scenografica. Ama gli ambienti umidi ed è consigliabile posizionare il vaso su ciottoli di argilla espansa ben bagnati in modo che le radici possano beneficiare di un terreno umido.

È una pianta delicata che può facilmente essere colpita da parassiti o perdere la lucentezza delle foglie, per questo va curata con una certa assiduità.

 

 

 

 

Banano

Sembrerà strano, ma avere un Banano in salotto è davvero possibile. Può infatti essere coltivato in vaso e assumere dimensioni notevoli, tali da arredare con grande stile.

Essendo una pianta tropicale ha bisogno delle giuste condizioni (temperature sempre superiori a 16 gradi, innaffiatura frequente e concimazione periodica), ma è perfetto per creare un angolo jungle invidiabile.

 

 

 

Fico del caucciù

Il suo vero nome è Ficus Elastica ed è originario dell’India. Si tratta di una pianta che si adatta facilmente al nostro clima, ma predilige i luoghi umidi e temperati.

Le piante di Ficus elastica che crescono in vaso hanno bisogno di concimazioni periodiche per crescere in maniera continua e rigogliosa.

 

 

 

Spatifillo

Anche detto Giglio della Pace, è un grande classico tra le piante da appartamento che fioriscono. Tra le piante da appartamento, lo Spatifillo produce molte foglie dal verde intenso, offre una periodica fioritura e richiede poche cure. La posizione ideale deve essere lontana da fonti di calore (termosifoni) o di aria fredda (condizionatori).

Può essere tenuta anche in camera da letto a condizione che vi sia il giusto ricambio d’aria e una buona quantità di illuminazione naturale.

 

 

 

 

Piante da appartamento: il Verde Stabilizzato

Negli ultimi anni si è moltiplicato l’interesse per il verde stabilizzato o il giardino verticale.

Si tratta di una struttura costituita da un pannello in lamiera di acciaio zincato rivestito con film PVC. Le pareti in lichene stabilizzato o altre essenze sono 100% naturali, antibatteriche e garantite per 5 anni.

Non cambiano forma nel tempo perché non crescono e non necessitano di acqua.

Possono essere inseriti anche in cornici da appendere come quadri.

 

 

 

Strelitzia

La Strelitzia è la pianta perfetta per chi cerca una facile da coltivare e che riesce a resistere in situazioni anche diverse da quella di origine.

Ha dei fiori a becco da airone con sfumature arancio e blu e deve essere annaffiata abbondantemente, in modo regolare, ma con uno stop nei mesi di giugno e luglio, periodo in cui “riposa”.

 

 

 

Palme

Le Palme si trovano spesso negli appartamenti, soprattutto quelli che vogliono dare un tocco esotico ed elegante agli interni. Ci sono circa 2600 specie di palme, la maggior parte adatte a purificare l’aria e trattenere l’inquinamento.

 

In genere le palme si scelgono a seconda della grandezza che possono sviluppare. Personalmente amo quelle di grandi dimensioni. Una sola pianta in vaso può arredare quell’angolo così difficile da completare!

Se presentano macchie marroni sulle foglie può essere che la posizione non sia adatta, che hanno sviluppato un fungo o che sia stata messa troppa acqua.

 

 

Anthurium

È una pianta tropicale che richiede poca manutenzione e genera dei fiori particolarissimi, rosa, bianchi, verdi o anche screziati o bicolor.

L’Anthurium dura a lungo, ama gli ambienti umidi e l’estetica delle foglie è a forma di cuore. Esposizioni troppo in ombra influiscono negativamente sulla fioritura: meglio una posizione non troppo assolata, rinfrescata dalla presenza di fogliame, anche all’aperto.

 

 

Orchidee

Sono diffusissime negli interni italiani (la Phalaenopsis più delle altre), complice il loro basso costo, l’aspetto colorato e la facilità di manutenzione.

Le Orchidee danno grandi soddisfazioni se trovano la posizione ideale (dietro una finestra, vicino ad una fonte di calore). Si tratta di specie che vengono da paesi più freddi o ibride, create apposta per i nostri climi.

La forma dei fiori è tipica e molto riconoscibile: nella parte superiore sono presenti tre sepali, in quella inferiore tre petali. Quello centrale, detto labello, varia in forma e colore a seconda della specie e conferisce il design particolare alla pianta.

 

 

 

 

Trasforma la tua casa in un ambiente da sogno!

La tua casa è pura emozione.
Ristrutturare o cambiare l’arredamento interno non può più essere un tentativo alla cieca.

Grazie alla mia professionalità da architetto e ai render fotorealistici tridimensionali potrai vedere il risultato prima ancora dell’inizio dei lavori.

TRASFORMA LA TUA CASA IN UN AMBIENTE DA SOGNO >> SCOPRI COME


Gaia Miacola
Gaia Miacola

Architetto + Designer, Specializzata in Visual Design e Progettazione di Interni. Ho affiancato diversi studi di architettura e design, sia nazionali che internazionali, progettando per lo più Interiors e Residenze di grande pregio.

Domande? Lascia un commento.
Rispondo sempre di persona appena posso!

Rispondi