Porte interne eleganti: 29 modelli in stile classico contemporaneo

by Gaia Miacola

Stai realizzando una casa in stile classico contemporaneo e sei bloccata sulla scelta di porte interne eleganti?

Bene, questo articolo è per te!

Ho già trattato il tema porte in questo articolo, raccontandoti tutti i criteri di scelta e le mie preferite. Ora affrontiamo l’argomento nel taglio più specifico dello stile classico contemporaneo.

Chi mi segue sa bene che è uno dei miei stili preferiti perché è raffinato e nello stesso tempo ricercato. Questo stile richiede una definizione del dettaglio decorativo molto alta, sia nello studio dei colori e dei materiali che nell’applicazione delle decorazioni murarie, ad esempio per lo studio della posa delle frequentissime cornici e modanature.

Ecco, dunque, essendoci in un progetto classico contemporaneo diverse pannellature, decorazioni, cornici, applicazioni varie sulle murature e sui soffitti, è normale che le porte interne debbano suonare una sinfonia in accordo con tutto quello che concerne il perimetro murario delle stanze.

Porte interne eleganti in stile classico contemporaneo

Le tipologie di porte più frequenti nello stile classico contemporaneo sono due:

  1. Porte interne divisorie opache usate prevalentemente per le zone notte e servizi.
  2. Porte interne divisorie trasparenti usate prevalentemente per le zone giorno.

Non c’è una regola in merito a quali e quante porte utilizzare in un interno, l’importante è non inserire troppe tipologie differenti per evitare un effetto “showroom di porte” in pochi metri quadri. In genere si utilizzano delle porte simili o identiche nel design per le camere e si può spaziare con una tipologia diversa per la zona giorno. Si possono utilizzare delle porte filo muro o a scomparsa per i servizi e le zone tecniche.

Ho selezionato per te alcuni modelli di porte che puoi salvare o utilizzare come ispirazione. Alcuni si trovano facilmente in commercio, altri sono da far realizzare da un bravo falegname. Eccole:

Porte interne divisorie opache

Se hai una casa abbastanza grande e spaziosa, oppure storica, puoi pensare di utilizzare porte a doppio battente. Sono molto eleganti e donano quel tocco in più perfetto per la tua casa in stile classico contemporaneo.

Ricorda però che una porta a doppio battente ha necessità di un varco porta con una luce più grande dello standard, almeno di 100-110cm. Quindi, coerentemente, anche la relativa camera deve essere adeguatamente proporzionata (almeno 12-14mq).

Porte Interne eleganti Porte Interne eleganti Porte Interne eleganti Porte Interne eleganti Porte Interne eleganti Porte Interne eleganti Porte Interne elegantiPorte Interne eleganti

Porte interne trasparenti

Sono molto interessanti le proposte per le porte trasparenti metalliche in zona giorno o da utilizzare come divisori per le cabine armadio. Si tratta di porte in alluminio, ferro o acciaio con telai molto piccoli e grandi superfici vetrate, sia semplici che decorate.

Le aziende che le propongono a catalogo sono diverse: Garofoli, ADL, Rimadesio, Albed, Doal, Henry Glass, Glas Italia, Bertolotto, Barausse, Cocif, FOA, Ghizzi e Benatti, Lualdi, Nusco e tanti altri. Visto quanta scelta?

Porte Interne eleganti

Porte Interne eleganti

Questa tipologia di porte, soprattutto se con un’altezza notevole superiore a 240cm oppure fino a soffitto, riescono davvero a cambiare il look di un interno e renderlo molto particolare.

Bisogna però sapere che il costo di una porta metallo-vetro è superiore rispetto a quello di una tradizionale porta interna e può arrivare fino a 2500-3000€ cadauna.

Porte Interne eleganti

Vetro e metallo Palladio per un look super chic in Rimadesio

Porte Interne eleganti: scegliere i colori

La maggior parte dei clienti sceglie il bianco come colore per le loro porte interne eleganti perché è un colore che dà luce e rimane mimetico con le pareti. Non è però l’unico colore possibile!

Ultimamente si sta rivalutando anche una palette più scura.

Ad esempio il colore nero o il blu scuro creano un ambiente sofisticato, qualunque sia lo stile della casa.

Un altro colore alternativo al bianco è il greige, che non è un bianco, non è un grigio ma nemmeno un beige, per cui risulta elegante e non troppo aggressivo nel lungo termine.

Porte Interne eleganti

Porte Greige

Devo dipingere la porta e il muro dello stesso colore?

Se la stanza è molto piccola, sì, conviene. Puoi rendere lo spazio più grande con porte e pareti dello stesso colore. In generale, la scelta di toni neutri come il bianco, il bianco sporco o il greige aiuta questi spazi a sembrare più grandi.

Dovresti anche considerare di dipingere la porta e il muro dello stesso colore quando la porta si trova in un posto strano nella stanza. Ad esempio, se la porta si trova in un posto visivamente scomodo, dipingerla dello stesso colore del muro la aiuterà a sporgere meno.

Porte Interne eleganti

Devo dipingere l’intera porta o solo un lato?

Nessuna regola impone di dipingere una porta di un solo colore o di due colori. Dipende dalle tue preferenze e se le due stanze collegate dalla porta hanno stili diversi. Se le stanze sono molto diverse, puoi risolvere la mancanza di continuità con un colore della porta diverso sul fronte e sul retro per adattarsi allo stile di ogni stanza.

Porte Interne eleganti

Tutte le porte interne devono essere dello stesso colore?

Alcuni architetti potrebbero dirti che dovresti utilizzare tutte le porte interne dello stesso colore. Tuttavia, aree diverse in uno spazio complesso o in una casa grande possono portare a scelte di design differenti. Per un look coerente che uniformi i diversi look, puoi mantenere i colori delle porte nella stessa famiglia di colori (neutri, chiari, bianchi). Tieni presente che nessuno vedrà tutte le porte interne di casa tua contemporaneamente, quindi i diversi colori delle porte potrebbero non essere troppo evidenti a colpo d’occhio, a meno che non sia un effetto voluto.

Abbino il colore dei muri al colore delle porte?

Il colore di cui dipingi le porte interne e le pareti non deve essere identico, ma può esserlo. Se stai cercando un’idea elegante per porte e pareti, puoi dipingere il muro in modo che corrisponda al colore della porta.

In alternativa, i colori contrastanti o non uguali per il rivestimento possono far risaltare la porta se questo è il look&feel che desideri. Se hai scelto di dipingere la tua porta con un colore di accento, avere un rivestimento bianco può aiutare a contenere il colore e creare una transizione graduale a quello della parete.

Più è a contrasto e più la porta sarà evidente, come in questa foto.

Porte Interne eleganti

Invece di un muro grigio con una porta bianca, prova pareti bianche e una porta grigia! Questi piccoli cambiamenti possono tradursi in una grande dichiarazione di design in casa.

Come scegliere Maniglie e pomelli

Una porta dal design classico contemporaneo merita una certa ricercatezza anche nella scelta delle maniglie.

La maniglia riesce a diventare un complemento accessorio così caratterizzante da conferire un grandissimo valore al look della porta e fare la differenza.

 

Porte Interne eleganti Porte Interne eleganti

Non fermarti alla prima maniglia in plastica che ti propongono! Diverse aziende propongono delle maniglie e pomelli interessanti in diversi materiali e finiture.

Gli accessori per la porta sono una parte essenziale di qualsiasi progetto e condizionano una prima impressione quando si entra in una stanza. È la prima stretta di mano con l’interno. Le linee pulite e i disegni geometrici sono in genere puri, iconici, riconoscibili e tuttavia neutri.

Buona scelta!

Articolo correlati

Questo sito web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetta Leggi di più