È possibile salvare un pavimento difficile? Come arredare con pavimenti vecchi, misti o storici? Questo è un grande dilemma per chi si approccia al mondo della ristrutturazione della sua casa.

Cambiare un pavimento non è sempre economico, per cui vale la pena fare qualche valutazione a monte prima di buttarsi a capofitto nei lavori.

 

Andiamo per ordine.

Prima di salvare o demolire un pavimento è importante rispondere alle seguenti domande:

  • Il materiale e il colore mi piace ancora? Mi piacerà tra 5 anni?
  • È in buono stato?  
  • Mi permette di realizzare il design e lo stile che vorrei per la mia casa?

 

Se le risposte sono 3 Sì, allora questo articolo può esserti utile.

Se i No sono la maggioranza, allora è meglio cambiare pavimento.

 

Arredare con pavimenti antichi

 

I pavimenti vecchi possono essere di diverse tipologie.

In genere si dividono in pavimenti di scarsa qualità, tipo mattonelle, graniglie malridotte o grés porcellanati dal dubbio colore nelle case più recenti, oppure in pavimenti più di pregio o quanto meno più interessanti, come marmi, cementine, parquet classici o pavimenti decorati.

 

Per i primi conviene valutare l’opzione di sostituirli oppure rivestirli con resina o altro materiale, persino con un grés.

Per i secondi si può pensare di ripristinarne le condizioni, levigarli, rilucidarli e procedere con l’arredo.

Arredare con pavimenti antichi

 

Se il tuo stile di arredamento è vintage o industriale, puoi pensare di tenere il pavimento vecchio per abbinarlo al mood di mobili recuperati. Se il tuo stile è contemporaneo, credo che tu abbia buone possibilità di sostituirlo.

 

Arredare con pavimenti antichi

Come arredare con un pavimento in graniglia

 

La pavimentazione in graniglia ha origine alla fine dell’Ottocento e deriva dai pavimenti caratteristici della case patrizie di Venezia. Questo pavimento è ottenuto attraverso l’impasto di frammenti di marmo di piccole dimensioni mescolati e legati con cementi e ossidi naturali. SI è usata molto fino agli anni ’60-’70, quando poi è stata soppiantata dal cotto e dal gres.

Per molti la graniglia è una pavimentazione difficile e esteticamente ingestibile. Ma non è del tutto vero.

 

Arredare con pavimenti antichi

Graniglie colorate

 

Il primo segreto per esaltare la tua pavimentazione, variegata e/o colorata, è accompagnare le sue nuances.

Utilizzando il legno e diverse gradazioni di grigio o beige (le tinte che prevalgono nel pavimento) per gli arredi, otterrai un effetto nordico reso originale da sfumature di rosa che evocano l’atmosfera 1950. In generale consiglio di utilizzare geometrie lineari, tonalità delicate e materiali semplici.

Il secondo consiglio è di evitare mobili vintage dai colori scuri, cromie forti, texture ricche ed elaborate. Dipingi la casa del colore giusto che crei uno sfondo omogeneo, in contrasto con il battiscopa bianco. Vernicia di bianco anche gli infissi.

Alle nuances della graniglia abbina arredi in legno chiaro, rame, color corallo o menta e poi aggiungi qualche tocco di nero. Gli altri arredi devono avere toni neutri e decisamente soft.

 

Arredare con pavimenti antichi
Questa marmetta andrebbe bilanciata con un arredo dai colori desaturati.

 

Immagina che ad oggi ci sono diverse aziende che ripropongono la graniglia, sia monocromatica che colorata!

Questo per dirti quanto poi le mode ritornino periodicamente. Ecco perché arredare con pavimenti vecchi può essere molto divertente e mai totalmente penalizzante.

Arredare con pavimenti antichi

Arredare con pavimenti antichi

 

Graniglie chiare

Arredare con un pavimento in graniglia chiaro è leggermente più semplice e permette più possibilità.

Alle nuances bianche e chiare puoi aggiungere qualche contrasto e sicuramente qualche legno. Se le macchie della graniglia non sono molto evidenti, puoi considerarlo come un pavimento continuo, il che ti rende molto semplice l’abbinamento con altri materiali.

Arredare con pavimenti antichi

Arredare con pavimenti antichi

 

Arredare con pavimenti antichi

 

Arredare con pavimenti antichi

Arredare con pavimenti antichi

 

Graniglie scure

Quando le graniglie sono scure è necessario dare un tocco di leggerezza e lavorare per contrasto. Per esaltare una graniglia scura è bene “riscaldare” con legni chiari e caldi e colori neutri caldi.

 

 

 

 

 

 

 

Come arredare con un pavimento in marmo antico

 

Il marmo è un materiale che è ritornato parecchio in voga negli ultimi anni. Certo, parliamo di tipologie di marmo diverse da quelle di anni fa, senza dubbio, ma alcune case li riportano ancora in buono stato.

Se il marmo che hai in casa fosse molto decorato, con bordi, greche, rosoni o altri disegni in un appartamento di nessun pregio storico, ti consiglio di sostituirlo.

Le parti decorate infatti sarebbero un pugno nell’occhio per ogni tipo di arredamento moderno, a meno che non decidi di utilizzare arredi classici.

In questo caso la valutazione è da farsi caso per caso, analizzando colore, finitura e tipo di decorazione.

 

Arredare con pavimenti antichi

 

Il marmo è un materiale che si sposa bene sia con ambienti moderni che classici contemporanei.

Ovviamente serve sdrammatizzare l’eccessiva presenza in casa usando materiali differenti.

 

Arredare con pavimenti antichi

 

La parola chiave per abbinare l’arredo è bilanciare.

Se il marmo a pavimento è giallo o “carico” serve usare colori freddi, opposti. Se invece è desaturato o chiarissimo, serve utilizzare materiali che diano calore e forma all’interno.

 

 

 

Ho scritto un articolo che ti permette di approfondire, ad esempio, la combinazione marmo-legno:

Marmo e Legno: la Regola per Abbinare Pavimenti e Rivestimenti

 

Se il pavimento in marmo vincolasse troppo lo stile degli arredi, ti consiglio di abbandonare l’idea di tenerlo. Un parquet o un grés è nettamente più versatile e gestibile nel lungo termine.

Come arredare con un pavimento in cotto

 

Questa è una semi-tragedia!

Non scherzo, voglio dire che se hai un pavimento in cotto di vecchia fattura, niente di particolarmente pregiato e non vivi in un casale o in campagna già hai un primo problema da affrontare.

Il cotto è un materiale che si sposa benissimo con i legni a soffitto e il verde esterno, le grandi vetrate e i mattoncini o la pietra.

Il suo calore caldo è perfetto per un design rustico, imperfetto, arioso.

 

Un appartamento con finestre piccole e pavimento in cotto (quando è molto rossiccio) non è il massimo. Soprattutto perché è fuori contesto ed è molto difficile da abbinare.

Se proprio non puoi sostituirlo o posarne un altro da sopra, ti consiglio di giocare d’astuzia con un colore total white (o total black a seconda della grandezza dell’appartamento) in arredo.

 

Arredare con il pavimento in cotto

 

Mantenere un atteggiamento minimalista è il segreto per arredare con pavimenti vecchi e difficili senza particolari problemi.

Ovvio che il risultato sarà commisurato alla bellezza estetica del pavimento, ma almeno non sarà impossibile allestire un interno con queste premesse.

 

Arredare con il pavimento in cotto

 

Arredare con il pavimento in cotto

 

 

Arredare con pavimenti vecchi di cementine

 

Nate dalla rivoluzione industriale del ‘900, le cementine hanno una storia povera, e sono diventate presto un genere molto utilizzato.

La tendenza di oggi prevede il restauro di cementine originali, soprattutto se decorate o con motivi, dal momento che utilizzano una geometria regolare che crea una sorta di tappeto nelle camere.

Si tratta di un’occasione da non perdere per creare un pavimento interessante, magari circondato da parquet o resina.

 

Le cementine si adattano bene in situazioni dal look industriale, minimalista o contemporaneo. L’importante è far capire che c’è uno stacco netto tra la decorazione e l’arredo, che deve riprenderne i colori, ma mai soffocarne l’essenza.

Il pavimento decorato, infatti, è bene che sia letto in maniera distinta dal resto dell’arredo.

 

 

Arredare con il pavimento in cementine

 

 

Arredare con il pavimento in cementine

 

 

 

Lasciati ispirare!

 

 

 

Trasforma il tuo interno in un ambiente da sogno!

La tua casa è pura emozione.
Ristrutturare o cambiare l’arredamento interno non può più essere un tentativo alla cieca.

Grazie alla mia professionalità da architetto e ai render fotorealistici tridimensionali potrai vedere il risultato prima ancora dell’inizio dei lavori.

TRASFORMA LA TUA CASA IN UN AMBIENTE DA SOGNO >> SCOPRI COME


Gaia Miacola
Gaia Miacola

Architetto + Designer, Specializzata in Visual Design e Progettazione di Interni. Ho affiancato diversi studi di architettura e design, sia nazionali che internazionali, progettando per lo più Interiors e Residenze di grande pregio.

Domande? Lascia un commento.
Rispondo sempre di persona appena posso!

    Risposte a "Come arredare con pavimenti vecchi e difficili?"

    • Elisa

      Quale arredamento per un pavimento in ceramiche di Vietri ?

      • Gaia Miacola

        Minimalista con colori tenui per valorizzare il pavimento!

    • Maria

      Gentilissima Arch. , complimenti per la generosità con cui condivide così tanti utili contenuti.
      Ho anche io un quesito per quando a tempo 🙈🙈🙈
      Ho voluto recuperare 20 anni fa, l’ultimo lotto di produzione di mattoni in mosaico. Posato nella sua composizione modulare, forma un marmo tappeto. È composto principalmente da giallo Siena al 80%, per il 10% da avorio Siena, e un altro 5% di nero marquininia e un 5% fra rosso francia e verde Guatemala. A distanza di 20 anni lo adoro anche più di prima. Invece mi hanno stancata i toni dei gialli che all’epoca abbinammo ai muri. Cinque anni fa ho tentato il cambiamento ma riconfermai i gialli e osai solo per la parete testata letto realizzata poi in grassello di calce azzurro mare tipo il logo di FB per capirci (anche se non sono social addict!)
      I mobili nel living-cucina e in camera sono bianchi, gli infissi legno esterni sono in iroko scuro, che nel living sono a vista. Le porte interne sono in frassino decapato bianco.
      Vorrei togliere tutto il giallo dalle pareti, ma sono indecisa se fare bianco o tortora che vedo sui suoi progetti. E che fare con la parete in grassello azzurra?
      La ringrazio per l’attenzione che decidesse di riservarmi.
      Buon Natale dal Salento.
      Maria D.

      • Gaia Miacola

        Io punterei a dare importanza al pavimento, quella che merita, eliminando per un po’ i colori alle pareti. Il tortora può andare, ma solo nelle nuances più chiare, per le ragioni di prima. Lavori per sottrazione, piuttosto che per aggiunta. Poi più in là potrebbe puntare a dare un colore ad una sola parete di accento, ma senza esagerare.

Domande? Lascia un commento!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.